sabato 5 aprile 2008

quel fiore


l’ho visto
scendendo
quel fiore
che non avevo visto
salendo
(Ko Un)

13 commenti:

  1. Alle volte scendiamo che è già stato reciso.

    RispondiElimina
  2. Certo che l'ottimismo è un tratto saliente del tuo carattere... :(

    Ciao

    RispondiElimina
  3. E perché non pensare che è sbocciato nel mentre, tra il salire e scendere?

    RispondiElimina
  4. E mentre gli passavi accanto lui ti ha sussurrato: "Ehi, nontiscordardime".
    Succede. Bye.

    RispondiElimina
  5. Io in genere noto piu' cose in salita, :-)
    Scherzo, anche io avevo pensato che era sbocciato nel frattempo.
    ciao

    RispondiElimina
  6. Ammappa, allora sto messa male.

    RispondiElimina
  7. A salire si fa più fatica, e il più delle volte mentre siamo impegnati a sbuffare e a lamentarci ci perdiamo tante piccole meraviglie...
    Grazie.

    RispondiElimina
  8. ciao gaz! volevo solo salutarti, in questo periodo non faccio caso a fiori, discese e salite...

    ciao

    RispondiElimina
  9. Bello vedere come vediamo la stessa cosa in modo diverso:
    Alberto e Suburbia, lucidi e concreti, forse è la spiegazone migliore.
    River, poeta e forse anche un pò sognatore?
    Ross, la penso come te, a volte dovremo guardarci un pò di più attorno.
    Fausto, idem, troppo impegnato non ti accorgi dei fiori che hai vicino...
    Mika, invece, non sei messa ancora molto male, puoi sempre impegnarti per peggiorare :-)) (guarda che scherzo eh!!)
    Ciao a tutti

    RispondiElimina
  10. OT Anche io dovro' cambiare l'orologio, quello della cucina per la precisione. Pensare che ci ero tanto affezionata ma proprio non va piu' e la vita di tutta la casa si regola su quello.
    Carino il tuo nuovo sei passata dall'analogico al digitale.
    Ma io direi di prenderlo ancora a lancette.
    Insooma 2 chiacchere per lasciarti un saluto, ciao

    RispondiElimina
  11. Ciao Paola, io con gli orologi ho un brutto rapporto, pensa che piuttosto di cambiare l'ora quando c'è quella legale, preferisco lasciare quella solare e ogni volta fare i calcoli mentali. Al polso non porto l'orologio, chiedo in giro l'ora quando mi serve. Ma giuro che non arrivo mai in ritardo...
    Come vedi, se c'è da chiaccherare, non mi tiro mai indietro.
    Bacioni

    RispondiElimina
  12. Io non vivrei senza orologio. L'ho sempre al polso e (a malincuore) lo tolgo solo per la doccia. Lo tengo sempre al mare e in piscina.
    Difatti ne rovino molti ma mi accontento di orologi non costosi.
    Appena scatta l'ora legale/solare subito mi affretto a cambiare ora a tutti gli orologi compreso quello del microonde.
    Sveglia e videoregistratore si aggiornano da soli
    Ahhh l'ho messo anche sul sito adesso :-)
    un abbraccio

    RispondiElimina

Se possibile, non commentare come "Anonimo": nel sottostante menù a tendina è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi non ha un blog/sito può lasciare vuoto il campo "URL".