giovedì 22 maggio 2008

Finora

Gianni mi chiede, quanti anni hai, finora?

Quel finora, detto da lui, che è come un bambino di sei anni, nella sua ingenuità, mi fa ridere, e poi, mi fa riflettere: finora... presuppone un futuro, un domani ma anche la precarietà di ogni minuto, che è come se fosse l'ultimo, il più importante, quello presente.




15 commenti:

  1. Un bacio, cara. Mika

    RispondiElimina
  2. Ciao Mika.
    Quando torni?
    Io ti sto aspettando!!!
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  3. hai notato che il widget commenti recenti ti ha modificato il titolo del post in finora 22?
    che sia un segno?

    RispondiElimina
  4. Em, sinceramente non so cos'è successo, so solo che a mia insaputa è stata rivelata la mia età ... ;-) (seee, ti voressi!!!)
    Ciao

    RispondiElimina
  5. Buona notte, gaz!

    Buenas noches, desde España!!

    Ti abraccio.

    Blanca

    RispondiElimina
  6. ciao, sono passato per un saluto!
    bacio.

    RispondiElimina
  7. Ciao Fausto, è lunedì ma comincio bene la settimana ;-)
    Un bacio

    RispondiElimina
  8. E' incredibile quello che esce dalla bocca dei bambini. E' una magia. Non finisce mai di strupirmi.
    Del resto i bambini ricordano poco (anche perche' hanno poco da ricordare) e sono tutti concentrati nel futuro.
    Per dirne una carina: l'altra sera la mia piccina giocava coi cavalli e le bambole e l'uomo ragno. Dopo la battaglia l'uomo ragno prendeva un bracconiere (c'era un po' di tutto) e gli diceva "Fermati, non hai via di scappo"
    Certo scappo ha molto piu' senso di scampo :-))
    ciao e buona settimana

    RispondiElimina
  9. Già, Sakura... L'importanza preziosa di ogni istante, la precarietà dell'esistenza e la sua incredibile bellezza...
    E' molto bello ciò che hai scritto! Vedo che stiamo vivendo un momento in cui siamo "sintonizzate" sulle stesse lunghezze... :-)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  10. "il più importante, quello presente."
    E quindi non finora ma ognora. Ciao.

    RispondiElimina
  11. C'è differenza ,però, nel chiedere "quanti anni hai finora"; se si chiede al mattino, che ha l'oro in bocca, ottieni quasi sempre una risposta precisa (quante dracme mi dài se te lo dico?; se lo chiedi di sera devi sapere che la risposta può essere anche terribile: "prima che muoia il giorno, fammi iniziare a contare...". Au bientot.

    RispondiElimina
  12. Viviana, grazie, allora restiamo "sintonizzate". Ciao :)

    Alberto, perfetto, sei prezioso!!
    ;-)

    River, ma dove le ho tovate persone così, così....non mi viene il termine... così "forti".
    Ciao!

    RispondiElimina
  13. Si pongono due possibilità: o Gianni è un ottimista, o è ingenuo.
    Ho parlato sin troppo della precarietà della vita .
    Un bacio

    RispondiElimina
  14. Carissima... come sei bella.... mi sembri appena stata dalla parrucchiera... :-)
    Un saluto, ciao

    RispondiElimina
  15. Paloz, Gianni è un ragazzo down che conosco e quindi ottimista e ingenuo allo stesso tempo.
    Belli i tuoi versi, come sempre :-)

    Paola, non proprio, ti farò sapere...
    Un abbraccio

    RispondiElimina

Se possibile, non commentare come "Anonimo": nel sottostante menù a tendina è possibile inserire un nickname scegliendo "Nome/URL". Chi non ha un blog/sito può lasciare vuoto il campo "URL".